Edizioni Solfanelli

Catalogo



COLLANA

Micromegas



L'AUTORE

Bio-Bibliografia



LE OPERE

Il fermento e non

Ludus in fabula







Sandro de Nobile

IL FERMENTO E NON

Le riviste letterarie abruzzesi
e il neorealismo (1948-1959)


Il fermento e non

     Come in un esperimento scientifico, in questo saggio de Nobile mette la cultura abruzzese del secondo dopoguerra a reagire con il principale fermento artistico dell’epoca, il Neorealismo.
     Per cultura abruzzese s’intende in particolare quella rappresentata dalle riviste letterarie, la cui centralità nelle dinamiche intellettuali è ormai acclarata, riviste che, dal punto di vista geografico, coprono pressoché interamente il territorio regionale; per fermento neorealista, invece, s’intende soprattutto l’espressione di tale tendenza in campo letterario, anche se non mancano puntate su altri terreni, dal cinema alla pittura, e più in generale nel campo della cultura laica, materialista e razionalista italiana nel periodo che va dal 1948 al 1959.
     Ne viene fuori una fotografia dell’intellighenzia abruzzese piena di chiaroscuri, dove alle diverse aperture nei confronti della temperie neorealista corrispondono altrettante chiusure dettate da un’impostazione culturale fortemente tradizionalista e reazionaria, a volte grettamente rinchiusa entro un orizzonte che non vede oltre la pesantissima ipoteca dannunziana.
     Una disamina del tessuto letterario abruzzese lucida e spietata, di cui si sentiva fortemente il bisogno, in una regione che stenta a fare i conti con le proprie radici culturali, spesso ritardanti rispetto a dinamiche storiche che hanno visto invece l’Abruzzo al centro di movimenti storici di primaria importanza (in primis la Resistenza).




[ISBN-978-88-7497-927-1]

Pagg. 160 - € 13,00



Ordini


Iscriviti alla nostre