BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Gabriele D'Annunzio nelle lettere a GianCarlo Maroni (1934)

Gabriele D'Annunzio nelle lettere a GianCarlo Maroni (1935)

Gabriele D'Annunzio nelle lettere a GianCarlo Maroni (1936)

La perdutissima setta







Ruggero Morghen


Ruggero Morghen

     Ruggero Morghen di Riva del Garda, laureato in sociologia all’Università di Trento con una tesi sulla rappresentazione dell’ambiente montano nella cinematografia, è pubblicista e bibliotecario. Da anni lavora presso la Biblioteca civica della sua città, dove si occupa in particolare di catalogazione ed acquisizione di nuovi documenti al Catalogo bibliografico trentino. Ha pubblicato varie opere di letteratura e satira — tra cui il Dizionario del Belpensante — e sue poesie sono apparse in forma antologica.
      Ospite abituale della Rassegna dell’editoria gardesana, presso il Casinò municipale di Arco, ha ottenuto riconoscimenti per i suoi lavori al Premio Tito Casini di Borgo San Lorenzo, al Federici di Rimini e al Premio Giuseppe Sciacca de L’Aquila. Ha pubblicato La perdutissima setta (Solfanelli, Chieti 2007), sulle rappresentazioni della massoneria nei documenti pontifici. Successivamente si è interessato a Gabriele d’Annunzio e Gian Carlo Maroni, con interventi pubblicati su periodici storico-culturali quali “Civis”, “Judicaria” e “Il Sommolago” e in alcune monografie, anche in collaborazione col noto drammaturgo Attilio Mazza.




Iscriviti alla nostre