BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Antonio Gramsci. Una “critica integrale”

Carlo Levi

Cesare Pavese

Corso di base di letteratura italiana

Dante contro Cavalcanti

Dante «Semimedioevale» e «Neo-ghibellino»

Dario Fo

Davide Lajolo: Il «Nido» e il «Sogno in avanti»

Domenico Tempio. Il "demone della poesia"

Giovanni Boccaccio

Giulio Cesare Croce: Bertoldo e il mondo popolare

I confini della letteratura

Il «neo-umanesimo» di Nino Pino

Il racconto della realtà

La poesia di Bartolo Cattafi

Letteratura e cultura dei ceti subalterni in Italia

Pasolini «Eretico solitario» e la lezione inascoltata di Gramsci

Piero Gobetti critico letterario e teatrale

Rocco Scotellaro. Mito, storia e poesia

Scrittori piemontesi del Novecento



E-MAIL







Antonio Catalfamo


Antonio Catalfamo

     Antonio Catalfamo è nato a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) nel 1962. Ha operato a livello accademico presso le cattedre di Letteratura italiana delle Università di Cassino e di Messina e presso la cattedra di Storia della filosofia contemporanea dell’Università di Messina. Nell’anno accademico 2014-2015 ha insegnato Letteratura teatrale italiana nell’ateneo messinese, nell’ambito del Corso di Studi «Turismo culturale e Discipline dell’Arte, della Musica e dello Spettacolo» (DAMS). Attualmente è abilitato, tramite concorso nazionale, all’insegnamento come Professore Associato di Letteratura italiana e di Letteratura italiana contemporanea nelle Università.
     È coordinatore dell’«Osservatorio permanente sugli studi pavesiani nel mondo», con sede a Santo Stefano Belbo (Cuneo), nella casa natale di Cesare Pavese, per conto del quale ha sinora curato diciotto volumi di saggi internazionali di critica pavesiana. È direttore del Centro Studi «Nino Pino Balotta» di Barcellona P.G. (Me).
     Ha pubblicato diversi libri di poesie, narrativa, saggistica. Collabora a giornali e riviste italiane e straniere.
     Con le edizioni Solfanelli ha pubblicato: Il racconto della realtà (2012); Cesare Pavese. Mito, ragione e realtà (2012); Letteratura e cultura dei ceti subalterni in Italia (2012); Dario Fo, un giullare nell’età contemporanea (2012); I confini della letteratura. Filosofia e scienza nell’opera letteraria (2014); Antonio Gramsci: una «critica integrale». Giornalismo, letteratura e teatro (2015); Il «neo-umanesimo» di Nino Pino. Scienza e letteratura (2016); Giulio Cesare Croce: Bertoldo e il mondo popolare. Nuove soluzioni critiche (2016); Scrittori piemontesi del Novecento: una lettura «intertestuale» (2016); Rocco Scotellaro. Mito, storia e poesia (2016); Piero Gobetti critico letterario e teatrale (2017); Davide Lajolo: il «nido» e il «sogno in avanti» (2017); Giovanni Boccaccio tra letteratura «cortese» e letteratura «popolare» (2018); Carlo Levi. Viaggio nella simbologia del mondo contadino e palingenesi sociale (2019); Dante contro Cavalcanti. «Ortodossia» e «miscredenza» nella temperie politico-dottrinale del loro tempo (2019); La poesia di Bartolo Cattafi: testi e contesti (2020), Corso di base di letteratura italiana (2020).




Iscriviti alla nostre