BIO-BIBLIOGRAFIA


LE OPERE

Bellini. Un teatro dell'anima

Caravaggio. Tormenti e passioni

Donizetti. Romanticismo

Mozart. Il teatro del mondo

Rossini. Il teatro della luce

Verdi. Il teatro del dolore

Il silenzio







Mario Dal Bello


Mario Dal Bello

     Mario Dal Bello è storico e critico delle arti. Laureato in lettere moderne, licenziato in Teologia, insegna Storia dell’arte alla Pontificia Università Lateranense a Roma. È stato ordinario di Letteratura italiana ed arte in Italia e all’estero. Collabora con riviste ed eventi culturali in Italia e all’estero, anche come giornalista, scrivendo centinaia di articoli e saggi.
     Dal 1990 al 2012 è stato responsabile del settore arte e spettacolo della rivista “Città Nuova”, collaborando pure con “Il Sole 24 ore”, la “Rivista del Cinematografo”. Dal 1997 al 2017 è stato membro della Commissione Nazionale film della CEI, presentando i suoi testi di cinema alle mostre di Venezia, Torino e Pesaro e organizzando per cinque anni all’Institut st. Louis de France a Roma il ciclo “Nuovo cinema italiano”.
     Saggista, si dedica a cinema, storia, musica e poesia con relative pubblicazioni. Tra i suoi quaranta saggi, si citano monografie su Lotto, Bellini, Raffaello, Tiziano, Antonello, Tintoretto, Guido Reni, Caravaggio e Michelangelo.
     Fra le pubblicazioni recenti: La bibbia di Caravaggio (2015, Schnell &Steiner, in inglese, francese tedesco), Michelangelo (Edifir, 2017), Il teatro della passione - Caravaggio Guercino Guido Reni (dei Merangoli, 2017), e Angelico (dei Merangoli, 2019), Il Dio nascosto nel cinema dalle origini ad oggi (2020), La Trinità nell’arte (2021). Nel 2020 per Città Nuova ha pubblicato A riveder le stelle, le molte vite di Dante e nel 2021 A morte il papa, Napoleone e Pio VII. Per Solfanelli ha pubblicato saggi su Rossini, Bellini, Donizetti, Verdi, Mozart.
     Dal 2021 è Socio Onorario e Consultore dell’Unione Cattolica Artisti Italiani.




Iscriviti alla nostre