Edizioni Solfanelli

Catalogo



COLLANA

Parnaso d'Abruzzo



L'AUTORE

Bio-Bibliografia



LE OPERE

Bufera sulla Maiella

D'Annunzio. Del libro mancato

I colloqui di Mussolini con Brand e Zarathustra

Viaggio nell'Abruzzo dannunziano







Donatello D'Orazio

I COLLOQUI DI MUSSOLINI

CON BRAND E ZARATHUSTRA

Presentazione alla Seconda edizione
di Renato Besana

Presentazione alla Prima edizione
di Mario Vecchioni


I colloqui di Mussolini con Brand e Zarathustra

     Mussolini, all’indomani del 25 luglio 1943, si confronta in questo libro con due grandi personaggi: lo Zarathustra di Nietzsche e il Brand di Ibsen. Il dittatore si rispecchia in entrambi: con il primo ripercorre la propria inarrestabile ascesa, con l’altro s’interroga sulle ragioni della sconfitta. Ne esce una sorta di intervista impossibile, a un tempo lucida e visionaria, che affronta i nodi della storia italiana dalla marcia su Roma al cupo epilogo della Repubblica sociale, dischiudendo al lettore prospettive inattese. Lo stile è teso, la prosa sapida, lampeggiante.
     I Colloqui, pubblicati per la prima volta nel 1956, esprimono il disagio d’una generazione che aveva continuato a credere in una bandiera ammainata per sempre, e riflette, sgomenta, sul proprio destino. Donatello D’Orazio, rifuggendo ogni luogo comune, restituisce al fascismo una dimensione tragica, d’una tragedia senza nemesi; si appoggia alla Storia ma la trascende: il suo Mussolini prossimo al grande abbraccio con il nulla siede accanto a Zarathustra e Brand nei territori del mito.




[ISBN-978-88-89756-75-1]

Pagg. 96 - € 10,00





Ordini


Iscriviti alla nostre