Edizioni Solfanelli

Catalogo



COLLANA

Athenaeum



L'AUTORE

Bio-Bibliografia



LE OPERE

Antonio Gramsci. Una “critica integrale”

Cesare Pavese

Dario Fo

Giulio Cesare Croce. Bertoldo e il mondo popolare

I confini della letteratura

Il «neo-umanesimo» di Nino Pino

Il racconto della realtà

Letteratura e cultura dei ceti subalterni in Italia

Scrittori piemontesi del Novecento







Antonio Catalfamo

I CONFINI DELLA LETTERATURA

FILOSOFIA E SCIENZA
NELL'OPERA LETTERARIA

Da Dante a Leopardi


I confini della letteratura

     Il sistema educativo e culturale del nostro Paese è stato caratterizzato e lo è tuttora dalla barriera artificiale sollevata tra cultura umanistica e cultura scientifica. Lo strutturalismo ha cercato di superare questa barriera pretendendo di imprimere «scientificità» alla metodologia critica, attraverso l’eliminazione delle componenti valutative di carattere «ideologico», e, quindi, di realizzare, per tale via, l’«oggettività» analitica. Sul fronte opposto, la critica definita genericamente «sociologica» ha spesso circoscritto l’analisi delle opere letterarie al loro nesso con il contesto economico-sociale, stabilendo degli automatismi nel rapporto tra «struttura» e «sovrastruttura».
     Il problema va ben impostato. Non si tratta di dare «scientificità» al metodo critico, perché la critica letteraria non è una scienza. L’attività critica deve investire la totalità dell’esperienza umana, inchiodandola nei suoi momenti decisivi: poetici, filosofici, sociali, politici e scientifici. La vera critica sociologica è, sulla scorta di De Sanctis e di Gramsci, «critica integrale».
     Nel presente volume abbiamo voluto studiare, per l’appunto, come il rapporto tra letteratura, filosofia e scienza si presenta, in maniera originale e diversa da caso a caso, in alcuni autori fondamentali della nostra letteratura, attraverso i secoli: Dante Alighieri, Niccolò Machiavelli, Giordano Bruno, Galileo Galilei, Giacomo Leopardi.




[ISBN-978-88-7497-874-8]

Pagg. 264 - € 18,00


Ordini


Iscriviti alla nostre