Edizioni Solfanelli

Catalogo



COLLANA

Micromegas



L'AUTORE

Bio-Bibliografia



LE OPERE

Il folle e la società

Il sé come se

In bilico tra filosofia e letteratura

La follia in scena

Morire altrimenti







Gianluca Corrado

IL SÉ COME SE

Incontro, ricordo, desiderio




Il sé come se

     Un uomo che, dopo essersi stabilmente legato a una donna, all’improvviso ricorda in maniera vivida di averla vista e notata un giorno, molti anni prima del loro incontro di conoscenza, rievocando così la propria vigilia a se stesso: la “nullità” della parte di sé che tramite lei, e solo tramite lei, egli sarebbe diventato e di cui allora non poteva sapere (il) nulla. Quel nulla che adesso invece la memoria gli consente di rivivere, sia pure inevitabilmente mediato.
     Un secondo uomo che, abbagliato a sua volta da una donna fuggevole passante nella sua vita, vorrebbe tanto conoscerla, ma senza successo (indisponibilità di lei od obiettiva mancanza di occasione).
     Due scene per riflettere sul “non degli incontri”, su quell’anteriorità d’ignoranza, dell’Altro e di ciò che tramite lui noi diverre(m)mo, da cui ogni incontro proviene, quando avviene. Un al di qua di “non sapere” di cui si può fare esperienza di riflessione con la memoria del prima nel caso d’incontro accaduto e intrecciato in una reciproca conoscenza, o col vagheggiamento di ciò che avrebbe potuto essere e non è stato — vagheggiamento del desiderio — nel caso d’incontro verificatosi ma non trattenuto in una qualche stabile relazione interpersonale.
     In entrambi i casi, l’ambizione a intercettare, attraverso spunti offerti dal Menone platonico, dalla teoria lacaniana del desiderio, da Leopardi, dallo Hegel di Kojève, l’alone delle nostre vite possibili.




[ISBN-978-88-7497-731-4]

Pagg. 104 - € 9,00





Ordini


Iscriviti alla nostre